Il lavoro nel settore biotecnologico e farmaceutico

L’Università di Siena organizza un “career day” dedicato alle aziende del settore biotecnologico e farmaceutico, e ai loro rapporti con la formazione e la ricerca universitaria. La manifestazione “Bio-Farma Job Day”, 22 e 23 marzo al polo didattico di San Miniato, vede la partecipazione di Farmindustria nazionale e il patrocinio della Fondazione Toscana Life Sciences. Numerosi studenti dell’Università di Siena ma anche da fuori Regione partecipano  per orientarsi sul proprio futuro professionale, contattare le aziende e consegnare i propri curricula.
“Il nostro rapporto con le aziende del territorio è costante e molto intenso – dice la professoressa Santucci, direttrice del dipartimento di Biotecnologie, chimica e farmacia dell’Ateneo di Siena: noi forniamo alle aziende un supporto scientifico per l’innovazione, e le ascoltiamo nei loro bisogni in termini di risorse umane, ottenendo per i nostri studenti tirocini e sbocchi lavorativi. Abbiamo in effetti un ottimo riscontro occupazionale dei laureati  – continua la Santucci:  secondo i dati Almalaurea, il trend di occupazione del settore disciplinare chimico – farmaceutico è, a un anno dal conseguimento del titolo, pari al 70%. A tre anni è superiore al 80%  e sale ancora a 5 anni dalla laurea. Per le lauree magistrali, a 5 anni dal conseguimento del titolo siamo ad un  tasso di occupazione pari 100%. Per mantenere e consolidare questi dati, facciamo in modo che i nostri studenti entrino in contatto con le aziende lungo tutto il percorso formativo, dai corsi di laurea al post laurea, che siano dottorati o master universitari”.