letteratura e innovazione nella didattica: “dante, come lo vorrei”

Fare propri i testi letterari, riutilizzandoli, traendone spunto per i propri percorsi creativi, usandoli come chiave di lettura delle proprie esperienze personali: così i ragazzi imparano la letteratura e soprattutto imparano ad amarla. Secondo questo principio, sperimentato dai ricercatori dell’Università di Siena in un complesso progetto di ricerca in collaborazione con le scuole superiori, è stato pensato il concorso “Dante come lo vorrei”. Oltre 100 ragazzi, provenienti da 40 licei e istituti di tutta Italia, arriveranno il 27 e 28 marzo all’Università di Siena e all’Università per stranieri per presentare i propri lavori e le proprie rielaborazioni dei testi del “Sommo Poeta”. I giovani parteciperanno alla premiazione dei lavori migliori, e assisteranno a due giornate di studio sull’insegnamento dell’opera dantesca nella scuola e nell’università.

“Dante è ancora oggi l’autore italiano più conosciuto e più studiato nel mondo – dice la professoressa Natascia Tonelli, tra le organizzatrici del convegno – e il più citato e rielaborato in opere molto diverse tra loro, come film, romanzi, fumetti e spettacoli. E’ anche un autore molto amato dai giovani: per questo lo abbiamo utilizzato per sperimentare nuove forme di didattica della letteratura, offrendo alle scuole, come ricercatori universitari, nuovi strumenti e metodi per l’insegnamento”.

Le giornate “Dante come lo vorrei” nascono dal progetto di ricerca “Tre motivi per dire Novecento. Compita 2.0”, al quale partecipa il dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne dell’Università di Siena. Il convegno, che vedrà insieme docenti universitari, insegnanti delle scuole e studenti, sarà un’occasione per riflettere sul modo di conoscere Dante, oggi e nella tradizione del Novecento, sul senso della sua scrittura letteraria, sul valore privato e pubblico della sua narrazione, sulla funzione dello studio della Commedia nella scuola di oggi.

Scarica il programma: https://www.unisi.it/sites/default/files/Locandina%20dante%20a%20siena.pdf

 

22 marzo 2017

S. P.