Stefano Carrai tra i finalisti del premio “Viareggio – Rèpaci”

Sono stati annunciati i finalisti del prestigioso premio letterario “Viareggio – Rèpaci”: nella terna della categoria Poesia c’è anche il professor Stefano Carrai dell’Università di Siena.

Il professor Carrai, ordinario di Letteratura italiana al dipartimento Filologia e critica delle letterature antiche e moderne dell’Ateneo senese, è infatti uno dei nove vincitori del premio “Giuria-Viareggio”, con il volume “La traversata del Gobi”, edito da Aragno.

La premiazione e la proclamazione si terrà a Viareggio domenica 27 agosto.

Si legge nella postfazione all’opera di Niccolò Scaffai: “Scrivere un libro di poesia significa sempre fare i conti con la storia, quella personale e quella della forma che configura l’esperienza, la mette quasi in trama e la rende più leggibile di quanto non fosse, per così dire, dal vivo… È sotto questa costellazione che si colloca il libro di Stefano Carrai”.

Stefano Carrai si è occupato prevalentemente di studi medievali e rinascimentali, pubblicando vari contributi critici anche su poeti e scrittori moderni e contemporanei.

È tra i direttori delle riviste “Giornale storico della letteratura italiana” e “Filologia Italiana”,  della collana “Biblioteca senese” dell’editore ETS di Pisa e della sezione “Classici italiani” della collana “Classici” dell’editore Carocci di Roma. Dirige il Centro Studi Franco Fortini dell’Università di Siena.

Col suo primo libro di versi (Il tempo che non muore, postfazione di L. Surdich, 2012) ha vinto il Premio Pisa per la Poesia nel 2013 e il Premio Contini Bonacossi nel 2014.

Informazioni sul premio “Viareggio – Rèpaci” sul sito http://www.premioletterarioviareggiorepaci.it/

 

S.L.

29 giugno 2017