Lo scandalo del Galileo di Brecht nella Milano degli anni Sessanta

E’ la biografia di uno spettacolo teatrale, il Galileo di Bertolt Brecht, messo in scena per la prima volta in Italia nel 1963 al Piccolo Teatro di Milano, con la regia di Giorgio Strehler, l’ultimo libro di Massimo Bucciantini. “Un Galileo a Milano”, pubblicato da Einaudi, racconta uno spettacolo memorabile, con oltre quarantacinque attori, un coro di bambini, e poi mimi, acrobati e un nano. Lo spettacolo durò oltre cinque ore e fu molto più di una rappresentazione teatrale. Durante le tante settimane di prove, accorati appelli giunsero all’arcivescovo di Milano perché intervenisse a mettere fine a quello che veniva considerato uno scandalo nella Milano degli anni Sessanta.

L’opera sarà presentata il 20 ottobre alle ore 17 al Piccolo Teatro di Milano e il 24 ottobre al Teatro Rossi Aperto di Pisa, sempre alle 17.

 

Massimo Bucciantini è professore di Storia della scienza presso il Dipartimento dell’Università di Siena con sede ad Arezzo. Collabora alla “Domenica” del “Sole 24 Ore”.

Per saperne di più sul volume http://www.einaudi.it/libri/libro/massimo-bucciantini/un-galileo-a-milano/978885842716

 

C.B.

12 ottobre 2017