La sostenibilità nella produzione del vino: nuovo master “Wine Sustainability Management”

Sostenibilità ambientale, sociale ed economica come fattore di sviluppo aziendale, anche in un settore – quello vitivinicolo – che presenta ottime potenzialità di crescita: questo è il tema del nuovo Master Executive di primo livello in “Wine Sustainability Management”, attivato dall’Università di Siena e organizzato insieme a Gambero Rosso, a supporto delle imprese del settore vitivinicolo e dei professionisti. Si tratta quindi di potenziare l’assetto strategico e gestionale delle imprese, così da poter cogliere appieno le opportunità di business offerte dalla crescente attenzione ai temi della sostenibilità.
Il Master mira a sviluppare nei partecipanti competenze di management, giuridiche, tecniche, linguistiche, nonché l’abilità di utilizzare gli strumenti gestionali e tecnologici necessari a favorire la sostenibilità ambientale e sociale, e allo stesso tempo la competitività delle aziende vitivinicole.
I partecipanti impareranno anche a rapportarsi con il mondo della ricerca, i “policy makers”, i finanziatori e gli istituti di credito. Le lezioni saranno tenute da docenti universitari, da professionisti del settore e da operatori aziendali, e una larga parte del percorso formativo sarà dedicato ad attività pratiche, visite alle aziende, laboratori.
Il corso contribuisce dunque a definire meglio e formare una nuova figura professionale che molte imprese stanno già introducendo, e che nel settore vitivinicolo è fattore strategico di crescita. Infatti, come in tutto l’agroalimentare, anche nel settore del vino gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un sostanziale aumento della consapevolezza dei consumatori, sempre più informati e attenti alla qualità, agli impatti ambientali e sociali delle proprie scelte.
Per iscriversi al Master (entro il 25 ottobre)  consultare il bando e tutte le informazioni sul sito web dedicato, http://wsm.santachiaralab.unisi.it/.

 

S. P.

16 ottobre 2017