Biosensori, robotica indossabile e droni: le 10 migliori idee di impresa che concorrono alla Start Cup Toscana 2017

Droni per il trasporto sicuro di sangue e organi, uno strumento di misurazione preciso per la gestione del travaglio e del parto, una tecnologia innovativa nell’ambito dell’immunoterapia oncologica per il trattamento dei tumori del pancreas. E ancora, piattaforme robotiche per rendere le procedure mediche meno invasive, un prototipo avanzato di sistema di misurazione delle proprietà elettriche delle cellule in un bioreattore, un servizio centralizzato di analisi delle immagini di risonanza magnetica cerebrale per la valutazione di malattie neurologiche. Inoltre, servizi di alta specializzazione nell’ambito delle tecnologie di sequenziamento genetico, sviluppo di biosensori per il settore odontoiatrico, un meccanismo per rendere la pedalata in bicicletta più confortevole e interfacce robotiche indossabili per la virtualizzazione del senso del tatto.

Sono le dieci idee di impresa selezionate per la finale di Start Cup Toscana 2017, la competizione che premia le migliori iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto tecnologico provenienti dal mondo della ricerca ed offre la possibilità di trasformare un’idea in impresa.

L’iniziativa è organizzata dall’Università di Siena, in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna, l’Università di Firenze, l’Università di Pisa, la Scuola Normale Superiore, la Scuola IMT e l’Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia, con il supporto finanziario della Regione Toscana, con l’obiettivo di stimolare la creazione e la crescita di nuove imprese, anche attraverso azioni congiunte con aziende già esistenti e la sinergia tra soggetti economici e istituzionali.

I dieci selezionati, che concorreranno il 26 ottobre alla finale che si terrà nell’auditorium del Santa Chiara Lab dell’Ateneo senese, sono: ABzero (Scuola Superiore Sant’Anna Pisa); EDOMETRO (Scuola Superiore Sant’Anna Pisa); MCK Therapeutics (Università di Firenze); MEDIATE Robotics (Scuola Superiore Sant’Anna Pisa); PhysioSensys (Università di Pisa); SIENAImaging (Università di Siena); Siena Gen Test (Università di Siena); SPADE (Università di Firenze); STEPride (Università di Pisa); WEART (Università di Siena).

I tre progetti vincitori riceveranno un premio in denaro come contributo all’avvio del progetto di impresa e parteciperanno al PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PINCube) con la co-partecipazione di FS Italiane, in programma a Napoli il 30 novembre e 1 dicembre.

 

S.L.

24 ottobre 2017