Al Santa Maria della Scala il “BIANCO CRETTO” di Gianni Zanni, ancora visitabile

Al Santa Maria della Scala il “BIANCO CRETTO” di Gianni Zanni: La mostra fotografica, progettata e organizzata nell’ambito del corso di Arte ambientale e architettura del paesaggio del dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali dell’Ateneo, è stata prorogata al 2 settembre.

La mostra è dedicata a una selezionata scelta di fotografie di Gianni Zanni al Grande Cretto ideato da Alberto Burri per Gibellina vecchia, monumentale intervento di Arte ambientale tra i più significativi del XX secolo. L’esposizione, curata da Massimo Bignardi e Domenico Iacobellis, è stata realizzata in occasione del cinquantesimo anniversario del sisma che, nella notte tra il 14 e 15 gennaio del 1968, sconvolse l’intera Valle del Belice in Sicilia e dei suoi principali centri, e documenta il lavoro di ricerca dell’artista pugliese che ha colto in un’ampia serie di immagini i tempi e le tracce del silenzioso dialogo tra la memoria e il presente.
La mostra è visitabile fino al 2 settembre con gli stessi orari di apertura del museo.

 

S. P.

7 agosto 2018