L’Università di Siena nel Centro regionale di competenza per la cybersecurity

L’Università di Siena, le Università di Firenze e Pisa, insieme all’Imt di Lucca e al Cnr, sotto l’ombrello della Regione Toscana, hanno dato vita al Centro di competenza regionale sulla Cybersecurity. Due saranno le sedi, a Pisa e a Firenze, per un think tank che si occuperà della sicurezza informatica nella pubblica amministrazione, per tutelare sia i dati dei cittadini sia il patrimonio aziendale e di conoscenze delle singole amministrazioni.

Il Centro, oltre che concentrarsi sullo studio dei sistemi, offrirà anche formazione specifica. Le Università e gli istituti di ricerca metteranno in comune le esperienze scientifiche degli studiosi, i laboratori e il sapere derivato dai progetti attivi in questo settore.

La struttura è stata inaugurata a Pisa nei giorni scorsi durante l’Internet Festival, con la partecipazione dell’assessore regionale Vittorio Bugli, dei rettori dell’Università di Siena, Francesco Frati, dell’Università di Pisa, Paolo Maria Mancarella,  del professor Rosario Pugliese, delegato del rettore dell’Università di Firenze, del direttore della Scuola Imt di Lucca, Pietro Pietrini e del direttore Iit-Cnr Domenico Laforenza: tutti i firmatari del protocollo che ha dato il via, lo scorso febbraio, al centro regionale. La Regione garantirà 500 mila euro l’anno per la fase di avvio.

 

Siena, 17 ottobre 2018

A.G.