“L’inclusione dei richiedenti asilo”. Un disegno di legge scritto dagli studenti universitari

Come in Parlamento: un gruppo di studenti dell’Università di Siena discuteranno, emenderanno e voteranno un disegno di legge, simulando perfettamente i procedimenti e l’iter dei lavori dell’assemblea parlamentare, per produrre un testo legislativo sul tema “L’inclusione dei richiedenti asilo”. Il disegno di legge più votato sarà effettivamente depositato in Parlamento, grazie alla collaborazione della deputata Stefania Pezzopane.
Si tratta dell’esperienza di “Open legislation” promossa dall’associazione studentesca Elsa Siena, alla quale stanno partecipando 20 studenti dei corsi di laurea in Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia. Una simulazione perfetta dei lavori parlamentari che richiede una formazione preliminare, formazione che gli studenti hanno già ricevuto grazie alla collaborazione dei docenti dell’Ateneo sui regolamenti, le tecniche di redazione del disegno di legge, il funzionamento del “question time” e i poteri dell’ufficio di presidenza. Dopo una giornata di formazione sulla situazione del diritto d’asilo in Italia, con numeri, quadro sociale e quadro giuridico, gli studenti, che hanno diversi orientamenti politici e diverse opinioni su come includere nella nostra società le persone straniere, e che sono divisi in “gruppi” parlamentari, avranno le informazioni necessarie a presentare le loro proposte e scrivere diversi disegni di legge. La simulazione dei lavori parlamentari si svolgerà il dal 20 al 22 novembre, in Università, in Prefettura e all’Archivio di Stato. Il disegno di legge che risulterà il più votato e il più adeguato ad essere depositato in Parlamento sarà scelto nella giornata finale del 22 novembre. Una commissione assegnerà anche i premi per il “miglior parlamentare” e il “miglior oratore”.

 

S. P.

16 novembre 2018