Giornata della Lingua madre, si parla del “razzismo sonoro”

Esiste un “razzismo sonoro”, basato su giudizi derivanti da suoni, accenti e lingue? Se ne parlerà il 21 febbraio ad Arezzo durante le iniziative per la Giornata internazionale della lingua madre promosse dal Corso di laurea in Lingue. Dalle ore 9 nel campus del Pionta (viale Cittadini, aula 14), si discuterà della discriminazione linguistica a scuola (progetto di ricerca “Fregati dall’accento” finanziato dalla fondazione Alsos), dell’italiano degli adolescenti e di situazioni nelle quali i bambini – a scuola o in contesti sanitari – si trovano a svolgere il lavoro di mediatore per i genitori immigrati che conoscono poco la lingua.

Il programma della Giornata

 

C.B.

20 febbraio 2019