Ariel Rubinstein: La razionalità limitata che guida le scelte in economia

La razionalità limitata che guida le scelte in economia è il tema della quinta Hahn Lecture, la conferenza annuale organizzata dal dipartimento di Economia politica e statistica dell’Università di Siena con economisti di fama internazionale, in programma per il 15 maggio. Ospite di questa edizione è Ariel Rubinstein, professore presso le università di  Tel Aviv e di New York, uno dei maggiori ed originali teorici nell’ambito delle Scienze Economiche, in particolare della teoria dei giochi. Il suo testo con Martin Osborne “A Course on Game Theory” (MIT Press 1994) dopo venticinque anni rimane un riferimento fondamentale nella professione, con migliaia di citazioni. E’ autore di oltre cento articoli sulle maggiori riviste internazionali e di sei volumi. I suoi contributi spaziano dai fondamenti della teoria dei giochi e della microeconomia, dall’economia del linguaggio alla razionalità limitata, dall’economia comportamentale all’economia sperimentale.

La lezione senese, sul tema della razionalità limitata, è intitolata “Directions in Modeling Bounded Rationality”. Il tema della razionalità limitata occupa gli interessi di Rubinstein fino dagli anni novanta. Esemplificativo è il volume Modeling Bounded Rationality (MIT Press), che discute alcuni dei suoi contributi originali,  in particolare il ruolo della cognizione e della memoria nelle scelte individuali e di gruppo, così come le decisioni in problemi complessi. La Hahn Lecture è l’occasione per presentare alcuni di questi temi discutendone le linee di ricerca future.

La Hahn Lecture è un’occasione di approfondimento scientifico con la partecipazione di insigni economisti – anche diversi premi Nobel hanno partecipato negli anni scorsi – che si tiene ogni anno in memoria di Frank Horace Hahn, docente dell’Università di Siena negli anni Novanta. Hahn ha avuto un ruolo fondamentale nell’istituzione del primo dottorato in Economia in lingua inglese in Italia, contribuendo a consolidare le relazioni internazionali dell’allora dipartimento di Economia politica.

 

S. P.

14 maggio 2019