I primi laureati in videoconferenza da casa, familiari e amici li seguono in diretta streaming

Seguiti in diretta streaming da familiari e amici, i primi cento studenti dell’Università di Siena hanno discusso la tesi di laurea in videoconferenza da casa, collegandosi da tutta Italia, alcuni anche da Bergamo e da Milano.

Anche il rettore Francesco Frati si è  collegato dal suo ufficio per portare il suo saluto ai neolaureati, in questo momento di grave emergenza per il Paese, che ha visto l’Ateneo impegnarsi per proseguire immediatamente, con modalità a distanza, lezioni, esami e  prove finali dei corsi.

Dopo la discussione, di una tesi di dottorato in videoconferenza, i primi due dipartimenti a sperimentare la seduta di laurea telematica sono stati quello di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne, diretto dal professor Pierluigi Pellini, e quello e di Scienze sociali, politiche e cognitive, diretto dal professor Alessandro Innocenti.

Complessivamente i laureati che hanno sostenuto la prova finale collegandosi alle “aule virtuali” sono stati 112, iscritti ai corsi triennali in Studi letterari e filosofici, Scienze della Comunicazione, Scienze del Servizio sociale e ai corsi di laurea magistrale in Lettere Classiche, Lettere moderne, Strategie e tecniche della comunicazione, Antropologia e linguaggi dell’immagine, Public and Cultural Diplomacy e in Language and Mind: Linguistics and Cognitive Studies.

Con le stesse modalità, il 31 marzo e il 2 aprile prossimi conseguiranno la laurea 45 studenti di Medicina e Chirurgia, i primi che otterranno il titolo subito abilitante all’esercizione della professione, come previsto dal decreto “Cura Italia” per l’emergenza coronavirus.

Nella foto, il momento della proclamazione di tre studenti del corso di laurea triennale in Studi letterari e filosofici:  in aula, presso il palazzo San Niccolò, c’erano il presidente della commissione Pierluigi Pellini e il professor Andrea Landolfi, altro membro della commissione; in videochiamata i tre studenti e la professoressa Simona Micali, uno dei quattro commissari collegati da casa.
I tre laureati sono Ambra Canini di Bergamo, Fabio Ciancone di Chieti (è anche rappresentante degli studenti nel Consiglio studentesco di Ateneo), e Federica Pisacane di Grosseto.

 

C.B.

18 marzo 2020