Programma Nazionale per la Ricerca: tre docenti dell’Ateneo senese nelle commissioni di esperti

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha istituito commissioni tematiche di esperti per la definizione del Programma nazionale per la Ricerca 2021-2027.
Ne fanno parte anche tre docenti dell’Ateneo senese: il professor Angelo Riccaboni, del dipartimento di Studi aziendali e giuridici, è stato nominato coordinatore per “Bioeconomia”, all’interno del settore “Tecnologie Sostenibili, Agroalimentare, Risorse Naturali ed Ambientali”; il professor Stefano Campana, del dipartimento di  Scienze storiche e dei Beni culturali, collaborerà alla commissione “Cultura Umanistica, Creatività, Trasformazioni sociali, Società dell’inclusione” per la sezione “Antichistica”; il professor Marco Gori, del dipartimento di Ingegneria dell’informazione e Scienze matematiche, farà parte del gruppo di esperti in “Informatica, Industria e Aerospazio” nella sezione “Intelligenza artificiale”.

Il Programma nazionale per la ricerca è il documento strategico del MUR che orienta la politica di ricerca in Italia e individua priorità, obiettivi e azioni volte a sostenere la coerenza, l’efficienza e l’efficacia del sistema nazionale della ricerca.
“Mai come in questo periodo di emergenza è apparsa chiara l’importanza della conoscenza. Per affrontare le sfide globali e la competizione internazionale – spiega il rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati – l’Italia dovrà puntare su ricerca e innovazione con investimenti sui ricercatori e nei settori strategici. Questo sarà fondamentale per poter successivamente trasferire i risultati alla società. La nomina di tre professori del nostro Ateneo nelle commissioni tematiche di esperti per il PNR 2021-2027 rappresenta un’opportunità e una conferma della buona ricerca portata avanti dall’Università di Siena”.

 

S.L.

29 aprile 2020