Le leggi che regolano l’attenzione visiva tra medicina e ingegneria: su Nature uno studio dell’Ateneo

Un nuovo modello matematico “gravitazionale” che descrive in modo originale l’attenzione visiva e che permette di prevedere i movimenti oculari: è il lavoro recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Nature, frutto della collaborazione tra i ricercatori dei dipartimenti di Scienze mediche, chirurgiche e neuroscienze, Dario Zanca e Alessandra Rufa, e di Ingegneria dell’informazione e scienze matematiche, Marco Gori e Stefano Melacci, […]

Continua a leggere

Genetica medica e Intelligenza artificiale: finanziamento europeo di 500 mila euro per un progetto di ricerca sulle basi genetiche delle malattie complesse

L’Intelligenza artificiale si mette al servizio della Genetica medica nel progetto di ricerca “International consortium for integrative genomics prediction (ITERVENE)”, a cui partecipa l’Università di Siena con il gruppo coordinato dalla professoressa Alessandra Renieri. Il progetto, sviluppato in collaborazione con il data scientist Simone Furini del dipartimento di Biotecnologie mediche, e con il team del professor Marco Gori, del dipartimento […]

Continua a leggere

Fauna selvatica: uno studio dell’Università di Siena mostra come rendere efficaci le misure di controllo

L’efficacia delle misure di controllo della fauna selvatica è al centro del lavoro coordinato dai ricercatori dell’Università di Siena Niccolò Fattorini e Sandro Lovari, recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista Journal of Environmental Management. Lo studio dal titolo “The scale-dependent effectiveness of wildlife management: a case study on British deer”, frutto della collaborazione internazionale con Peter Watson della Harper Adams University […]

Continua a leggere

Ricerca sul mesotelioma: identificati dei nuovi biomarcatori

Passi avanti nella ricerca sul mesotelioma, tumore causato principalmente dall’esposizione alle fibre di amianto, arrivano dal gruppo coordinato dal professor Antonio Giordano, docente del dipartimento di Biotecnologie mediche dell’Università di Siena e direttore della Sbarro Health Research Organisation di Philadelphia. In un recente lavoro, pubblicato dalla rivista scientifica Cell Death & Disease, il team di ricerca, tra cui Luca Luzzi […]

Continua a leggere

L’Ateneo capofila del progetto “Pactum” per formare la futura classe dirigente in Tunisia

Formare la futura classe dirigente in Tunisia per migliorare professionalità ed efficienza dell’apparato burocratico e la sua capacità di formulare e attuare politiche pubbliche innovative: è l’ambizioso obiettivo del progetto “PACTUM”, di cui è capofila l’Università di Siena, selezionato tra le 160 proposte vincenti sulle oltre 1000 presentate nell’ambito del bando KA2 – “Cooperation for innovation and the exchange of good practices – […]

Continua a leggere

Differenze geografiche nell’incidenza del Covid-19: identificati gli alleli specifici correlati all’infezione virale

Può l’immunogenetica spiegare la grande differenza nell’incidenza di Covid-19 tra Nord e Sud Italia? Un recente studio del gruppo di ricerca coordinato dal professor Antonio Giordano,docente di Patologia presso l’Università di Siena e direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine alla Temple University di Philadelphia, ha indagato se alcuni determinanti immunogenetici abbiano potuto contribuire a queste differenze.

Continua a leggere
1 2 3 19