I diritti umani in tempo di crisi: riunione dell’Osservatorio

I diritti e la giurisprudenza in rapporto alla crisi economica, alla lotta contro il terrorismo, all’emigrazione.

Si svolgerà all’Università di Siena il 27 e 28 ottobre la seconda riunione dell’Osservatorio internazionale dei diritti umani, un progetto di ricerca che l’Academia Interamericana de Derechos Humanos ha costruito in stretta collaborazione con l’Università di Siena e l’Università Carlos 3 di Madrid. L’obiettivo dell’Osservatorio è monitorare e analizzare la giurisprudenza rilevante, tanto nazionale quanto internazionale, in materia di diritti umani.

“Questa edizione dell’Osservatorio è dedicata ai diritti umani in epoca di crisi – spiega la professoressa Tania Groppi, docente di Diritto pubblico all’Università di Siena -. Il terrorismo transazionale, i conflitti che vedono come scenario il Mediterraneo e il vicino oriente, la crisi economica, le mutate condizioni climatiche, solo per citare alcuni dei principali problemi che il mondo si trova ad affrontare, hanno avuto notevoli ripercussioni sulla vita tutti e in particolare sui diritti dei singoli. A queste problematiche, nell’ottica dell’analisi della giurisprudenza, saranno  dedicate le relazioni di studiosi italiani, spagnoli e messicani”.

Le due giornate, presso il dipartimento di Giurisprudenza (il 27 ottobre) e il dipartimento di Studi aziendali e giuridici (28 ottobre), sono organizzate dal gruppo di ricerca e formazione sul diritto pubblico e comparato dell’Università di Siena e l’Academia Interamericana de Derechos Humanos presso l’Università Autonoma di Coahuila, Messico. Il legame tra l’Università di Siena e l’Università autonoma di Coahuila è ormai consolidato da tempo, attraverso lo scambio di docenti e studenti e attività di ricerca ed editoriali congiunte.