Presentazione del libro di Marco Pannella “Una libertà felice. La mia vita”

“Il resoconto intimo di una passione totalizzante per la libertà e i diritti, di battaglie, digiuni, infinite discussioni, come se la vita fosse una lunga riunione politica”.

Così viene descritto dall’editore Mondadori il il libro di Marco Pannella “Una libertà felice. La mia vita”.

Un libro, Pannella, non aveva mai voluto scriverlo. Come spiega Matteo Angioli, che ha raccolto e curato questa autobiografia: “… poi un giorno ha smesso di sentirsi immortale, ha avvertito che la battaglia, la sua battaglia, poteva concludersi presto. D’un tratto, però, si è trovato anche al cospetto del passato e deve aver cominciato a osservarlo, come forse non aveva mai fatto prima. Eccolo, dunque, il suo libro. Ecco il senso delle pagine che abbiamo costruito con lui, parola più aggettivo meno, sensazione dopo sensazione, giornata dopo giornata. Non è stato facile, ma è stato meraviglioso”.

Il volume sarà presentato martedì 24 gennaio all’Università di Siena presso la sala conferenze del plesso didattico di Via Mattioli, al III piano.

Interverranno alle ore 11.30, insieme al co-autore del volume e membro della Presidenza del Partito radicale transnazionale,Matteo Angioli, Stefano Maggi, direttore del dipartimento di Scienze politiche e internazionali dell’Ateneo senese, Laura Harth, rappresentante all’Onu del Partito radicale transnazionale, Gerardo Nicolosi, docente di Storia dei sistemi politici presso l’Università di Siena.

Il dibattito sarà introdotto e coordinato dal direttore di Radio radicale, Alessio Falconio.

L’incontro sarà l’occasione per ripercorrere la lunga e intensa attività politica del leader radicale, per approfondirne l’attualità del pensiero e delle iniziative, dalle sue battaglie storiche sul divorzio e l’aborto, insieme alle numerose altre campagne sullo sterminio per fame nel mondo, l’obiezione di coscienza, la giustizia giusta e la questione delle carceri, il diritto alla conoscenza e le battaglie transnazionali sulla patria europea, il Tibet, la ex-Jugoslavia, l’Iraq.

La presentazione è aperta alla partecipazione di tutti gli interessati.

 

S.L.

20 gennaio 2017