intensa e partecipata l’inaugurazione dell’anno accademico

Il piano di sviluppo strategico e le relazioni dell’Ateneo sono state al centro della prolusione del Rettore, in occasione dell’inaugurazione del 776° anno accademico.

Frati ha focalizzato l’attenzione sul tema degli investimenti, che sostanzieranno l’azione dell’Ateneo su quattro importanti fronti: sostegno alla ricerca di base, servizi agli studenti, internazionalizzazione, e manutenzione e valorizzazione del patrimonio immobiliare e strumentale. Come ha ribadito il Rettore, a stabilire le linee del percorso di sviluppo sarà la programmazione strategica, da poco varata, grazie a un documento condiviso con Senato e Consiglio di Amministrazione, “frutto di una profonda riflessione sugli obiettivi e sulle opportunità, che implementa le tre missioni delle Università – didattica, ricerca e sostegno allo sviluppo del territorio- secondo tre priorità strategiche: internazionalizzazione, servizi agli studenti e innovazione”.

Ospite d’onore della cerimonia è stato il rettore dell’Università di Camerino, professor Flavio Corradini,  in segno di solidarietà con le popolazioni duramente colpite dal terremoto, e a sostegno della campagna di raccolta fondi #ilfuturononcrolla.

La cerimonia, molto partecipata e ravvivata dalla tradizionale presenza dei goliardi, quest’anno intervenuti numerosi, si è conclusa con il saluto del Rettore ai tecnici, agli amministrativi e ai docenti che sono andati in pensione nel 2016, a ciascuno dei quali Frati ha consegnato la medaglia con l’antico sigillo dell’Università di Siena.

Comunicato stampa in seguito all’inaugurazione: http://www.comunicatistampa.unisi.it/dett_comunicato.php?idcs=6731

Relazione integrale del Rettore e foto: http://www.unisi.it/inaugurazione776