malattie rare e disabilità, se ne parla attraverso l’arte

Il 4 febbraio sarà inaugurata a Siena, Palazzo Patrizi, la mostra itinerante “I colori di Pègaso”, dedicata alla sensibilizzazione sulle malattie rare. In mostra ci saranno opere realizzate da artisti con disabilità, provenienti dalla  collezione dell’Istituto superiore di sanità, Centro nazionale malattie rare e di artisti con disabilità, oltre ad opere in ceramica della cooperativa di Siena Riuscita Sociale, che da oltre trent’anni si occupa di valorizzare tramite laboratori e attività artistiche il talento di soggetti diversamente abili. Completa la rassegna una selezione di dipinti di Paolo Sandoiu, artista senese portatore di una malattia rara, che per la prima volta presenta al pubblico il suo percorso artistico.

All’iniziativa, insieme al Comune di Siena e altre istituzioni del territorio, contribuisce anche l’Ateneo: all’inaugurazione, alle ore 16, parteciperanno il rettore Francesco Frati e alcuni professori: Antonio Federico, direttore UOC Clinica neurologica e malattie neurometaboliche e professore di Neurologia, parlerà di “Arte e neuroscienze”, Francesca Vannozzi, professore di Storia della medicina e assessore alla Cultura del Comune di Siena, parlerà di “Arte come strumento di cooperazione e riabilitazione: il sistema delle cooperative a Siena”, Massimo Bignardi, professore di Storia dell’arte moderna, racconterà “Il punto di vista del critico d’arte”.

La giornata proseguirà al Santa Chiara Lab, con un incontro con la regista Claudia Tosi, e la proiezione del docufilm “The perfect circle” sulle tematiche delle cure palliative e del fine vita.

Info su http://www.unisi.it/unisilife/eventi/festival-siena-citta-aperta

 

S. P.

1 febbraio 2017