Dipartimenti di eccellenza, Unisi con nove in corsa. Ora i progetti per la selezione finale

Ottimo posizionamento dell’Università di Siena nella short list dei dipartimenti di eccellenza, selezionati per competere all’assegnazione dei fondi introdotti dalla legge di Bilancio 2017. Ben nove sono infatti rientrati nel gruppo dei 352 di tutte le Università del Paese, che potranno ora accedere alla seconda fase della selezione. Nelle prossime settimane, attraverso la presentazione di un progetto quinquennale di sviluppo con obiettivi di carattere scientifico o scientifico-didattico di elevata qualificazione, i nove dipartimenti Unisi dovranno cercare di rientrare nella graduatoria più ristretta dei 180 dipartimenti che saranno finanziati con specifici fondi a livello nazionale.

Grande la soddisfazione espressa dal rettore Francesco Frati: “Questa prima valutazione, basata sull’esito della VQR, premia 9 dei nostri dipartimenti, ben oltre la media nazionale, e conferma il valore delle nostre attività di ricerca. Occorrerà adesso impegnarsi per valorizzare questo risultato e riuscire a piazzare il maggior numero di dipartimenti nella lista di quelli che saranno finanziati”.

Come spiegato dal Miur, ogni dipartimento selezionato potrà  riceverà in media 1,350 milioni di Euro annui, per cinque anni, a partire da uno stanziamento globale di 271 milioni di Euro all’anno, stabilito dalla normativa di bilancio. Un finanziamento dunque di grande entità.

Appena la commissione, già nominata dalla Ministra, avrà individuato i criteri di selezione e sarà stato predisposto il sistema telematico di candidatura, i dipartimenti avranno tre mesi per elaborare e presentare il proprio progetto di sviluppo.

La lista definitiva dei 180 top è annunciata entro la fine dell’anno.

La documentazione completa del Ministero è disponibile al link

http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/universita/programmazione/dipartimenti-di-eccellenza

 

A.G.

17 maggio 2017