Nasce la prima associazione nazionale sulla robotica, che punta alla sinergia tra di ricerca e industria. Domenico Prattichizzo tra i soci fondatori

L’Università di Siena con il professor Domenico Prattichizzo è tra i soci fondatori della prima ONLUS sui temi della robotica: l’Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti, che riunisce ricercatori, professionisti e aziende attive sui temi della robotica.

Si tratta di una associazione nazionale no-profit, promossa da grandi nomi della ricerca e dell’innovazione, che sosterrà lo sviluppo e l’uso delle Tecnologie dell’Interazione per il benessere dei cittadini e della società, favorendo nuove soluzioni per l’ausilio alle persone, il miglioramento delle condizioni di lavoro, la sostenibilità della produzione, la tutela dell’ambiente, il trasferimento e la valorizzazione economica della ricerca. “I-RIM” aiuterà le imprese ad innovarsi, creerà occasioni di incontro tra domanda e offerta di alta tecnologia su scala nazionale e internazionale, promuoverà le eccellenze italiane nelle Tecnologie dell’Interazione.

L’associazione, presieduta da Antonio Bicchi, sarà presentata in un grande appuntamento di tre giorni che si svolgerà nei padiglioni 9 e 10 della Fiera di Roma, dal 18 al 20 ottobre, in collaborazione con Maker Faire Rome. Tra gli eventi della manifestazione, pensata per coinvolgere il largo pubblico con un linguaggio divulgativo, ci sarà la prima edizione della Conferenza Italiana di Robotica e Macchine Intelligenti, promossa tra gli altri anche dal professor Prattichizzo.

S. P.

4 luglio 2019