La grande festa dei ricercatori torna in città

Bright 2019, venerdì 27 settembre, nelle vie e nelle piazze del centro storico con un cartellone di oltre 90 eventi

I ricercatori e il loro lavoro saranno protagonisti anche quest’anno nelle strade e nelle piazze della città della grande festa di Bright 2019, la Notte dei Ricercatori a Siena, che si terrà venerdì 27 settembre in contemporanea con oltre 300 città europee.
L’ampio cartellone, che conta oltre 90 eventi, è organizzato dall’Università di Siena, capofila del progetto regionale, in collaborazione con l’Università per Stranieri di Siena, il Comune di Siena e tanti partner del territorio che hanno deciso di sostenere l’iniziativa.
Cinque i grandi temi che faranno da filo conduttore degli eventi che spazieranno in tutti gli ambiti della ricerca, con una particolare attenzione alla diffusione della conoscenza dei Sustainable Development Goals, gli obiettivi di sviluppo sostenibile: Cibo e salute, Vita e tecnologie, Meraviglie naturali, Società di oggi e di domani, Patrimonio culturale.
I luoghi più significativi del centro storico saranno teatro di esibizioni, esperimenti, seminari e spettacoli con denominatore comune l’attualità dei temi proposti, che consentiranno al pubblico di rintracciare attinenze tra ricerca e vita di ogni giorno, e il linguaggio semplice, capace di parlare a tutti.
Dalla medicina alla biologia, dalla fisica all’astronomia, l’ingegneria, l’informatica e la matematica, passando per le discipline umanistiche, sociali e politologiche, tutti i campi del sapere saranno esplorati passeggiando per le vie della città: il palazzo del Rettorato, Palazzo Pubblico, il Tartarugone di Piazza del Mercato, Piazza del Campo, Piazza Manzoni, il Palazzo delle Papesse, il Santa Chiara Lab, San Francesco, Sant’Agostino, Piazza Salimbeni e Palazzo Sansedoni sono i luoghi dove si articolerà la festa della ricerca.
Gli eventi si terranno anche ad Arezzo, San Giovanni Valdarno, Grosseto, Colle Val D’Elsa.
Nel Rettorato dell’Università di Siena la giornata del 27 sarà aperta, alle ore 15, dal Phd Graduation Day, cerimonia che celebrerà i dottori di ricerca che hanno conseguito il titolo nell’Ateneo durante l’ultimo anno: sarà un momento pubblico di condivisione del traguardo raggiunto. Alla cerimonia interverrà il professor Paolo Biscari, membro dello Steering Committee dell’EUA Council for Doctoral Education.
Nel cortile del Rettorato la sostenibilità sarà protagonista con “Il villaggio del vivere sostenibile”, progetto diretto principalmente ai bambini, dove saranno proposte le piccole azioni quotidiane da intraprendere per migliorare il proprio impatto ambientale. Anche la “citizen science”, cioè la scienza che si giova del contributo attivo dei cittadini per raccogliere i dati di ricerca, sarà presente con il progetto POLLI:Bright: l’iniziativa che ha come obiettivo principale lo studio e la ricerca degli insetti impollinatori. Inoltre allo European Corner, punto informativo organizzato dalla Europe Direct Siena, sono previsti incontri sulla sostenibilità: si chiamerà “Bar Europa #plasticfree” uno spazio allestito con punti di ristoro con approfondimenti sui temi della sostenibilità alimentare e la lotta contro la plastica usa e getta.
L’Università per Stranieri di Siena sarà presente con laboratori di lingue straniere per adulti e bambini (inglese, russo, spagnolo, tedesco, arabo, catalano e cinese), approfondimenti ‘in pillole’ e aperitivi linguistici sulla lingua italiana, occasioni di aggiornamento e divulgazione didattica sull’italiano, le lingue straniere e la storia del design.
L’intensa giornata di festa culminerà in Piazza del Campo, alle ore 21.30, con il tradizionale concerto offerto alla città: il gruppo musicale Boomdabash suonerà nella data conclusiva del tour estivo “Per un milione”, ad ingresso libero.
Per chi vorrà proseguire la serata, al Santa Chiara Lab si terrà la maratona cinematografica “The Bright side of the moon”, con proiezioni dalle ore 1 alle 7 dedicate al 50° anniversario dell’allunaggio.
Inoltre, anche quest’anno il cartellone della Notte dei ricercatori a Siena si allarga anche ai giorni precedenti e a quello successivo: già dal 20 settembre con “Aspettando Bright” sono in corso concerti, spettacoli, incontri e visite guidate; la mattina del 28 è in programma “La caccia al tesoro in bici” dedicata ai più piccoli.
Alcuni eventi sono su prenotazione. Il programma dettagliato è on line all’indirizzo http://www.bright-toscana.it/siena/.
E’ disponibile anche l’app BRIGHT, che fornisce tutte le informazioni relative alle varie edizioni della Notte dei Ricercatori. L’app è stata sviluppata in collaborazione con gli studenti del corso di Scienze e Tecnologie Cognitive del Dipartimento Scienze sociali, politiche e cognitive, il Dipartimento di Ingegneria dell’informazione e scienze matematiche e i ragazzi dell’ITS Tito Sarrocchi con il progetto alternanza scuola lavoro.
La Notte dei Ricercatori in Toscana è un progetto finanziato dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020 nell’ambito del grant n. 818515 – MSCA-NIGHT-2018.

S.L.
24 settembre 2019