Virtual Career weeks: 500 studenti e laureati a colloquio con le aziende

Proseguono all’Università di Siena gli appuntamenti delle “Virtual Career weeks 2020”, dedicati al lavoro e all’orientamento professionale.

Dopo gli eventi di preparazione, giovedì 15 ottobre, per i 455 iscritti, tra studenti e laureati, prendono il via i colloqui con le 47 aziende partecipanti.

“E’ un numero molto alto – commenta la professoressa Claudia Faleri, delegato di Ateneo al Placement – , che non solo testimonia la volontà degli studenti di rimettersi in gioco, pur con le limitazioni di questo complicato periodo, ma evidenzia anche come la formula adottata dall’Università di Siena di dedicare l’intero mese di ottobre a un evento di recruiting sia riuscita a intercettare la loro esigenza di confrontarsi con il mondo del lavoro”.

Anche le aziende hanno risposto con grande impegno, facendosi conoscere con video e materiali personalizzati preparati per l’evento, come ad esempio le schede di descrizione delle figure ricercate e del candidato ideale. “E’ importante sottolineare – aggiunge la professoressa Faleri – il fatto che le aziende possono partecipare al nostro evento solo se hanno posizioni aperte di lavoro o tirocinio”.

I colloqui si svolgeranno fino al 23 ottobre con la partecipazione di 6-8 aziende al giorno, che hanno selezionato i candidati tra coloro che si sono proposti inviando il curriculum vitae. Molte si sono rese disponibili anche a incontri successivi alla chiusura delle Career Weeks, dimostrando grande interesse verso gli studenti e i laureati dell’Ateneo.

L’Università di Siena è l’unico ateneo ad aver progettato un evento di recruiting di durata così lunga. L’organizzazione “virtuale” è stata gestita attraverso la piattaforma JobTeaser, che ha un network di più di 700 scuole e università in Europa. “Il nostro Placement Office è stato invitato ai prossimi incontri con partner internazionali proprio per illustrare la gestione di questo evento come best practice”, conclude la professoressa Faleri.

Grande è stata anche la partecipazione ai seminari di preparazione, proposti per aiutare gli studenti a scrivere il curriculum e a presentarsi ai colloqui online, con 270 adesioni, oltre la metà degli iscritti agli incontri con le aziende.

Le Career Weeks si concluderanno con una tavola rotonda il 28 ottobre alle ore 15,30 su “Placement e occupabilità: il ruolo degli Atenei” , alla quale parteciperanno il rettore Francesco Frati, la delegata al Placement Claudia Faleri, la vicepresidente e assessore uscente alla Cultura, Università e Ricerca della Regione Toscana Monica Barni, la Consigliera CNEL Silvia Ciucciovino, il direttore di Almalaurea Marina Timoteo e Tommaso Cumbo, responsabile dell’unità organizzativa Career service nelle università presso Anpal servizi.

Per informazioni Placement Office&Career Service

C.B.
14 ottobre 2020