Più di 200 persone da 20 paesi al laboratorio sulle energie marine del progetto BLUE DEAL

Un grande successo di partecipazione per le giornate di lavoro del primo Transferring Lab del progetto europeo BLUE DEAL, coordinato dall’Università di Siena e organizzato in collaborazione con la Regione di Creta.

Più di 200 persone da 20 paesi e 150 studenti hanno partecipato da
remoto al laboratorio sulle energie marine, una serie di workshop partecipativi distribuiti in quattro giornate nei quali è stato approfondito il tema delle Blue Energy nel Mediterraneo e nel mondo, con una specificata attenzione su Creta. 
Le priorità per lo sviluppo e lo sfruttamento delle energie marine, sia in ambito regionale che a livello europeo, i dispositivi più appropriati e le aree in cui potrebbero essere
installati, la fornitura e la domanda di energia anche attraverso la presentazione di alcune simulazioni e risultati, sono alcuni dei focus delle giornate di studio.

L’ultima giornata del laboratorio ha visto il coinvolgimento delle scuole, con l’obiettivo di trasferire alle nuove generazioni le competenze acquisite sulle energie marine e sulle future opportunità di lavoro nel settore delle Blue Economy.

Informazioni sul progetto sono disponibili sul sito e sui canali social dedicati (Facebook, Twitter, Linkedin).

BLUE DEAL è un progetto europeo a cui partecipano 12 partner provenienti da 6 paesi del Mediterraneo, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e dallo Strumento di Assistenza Preadesione, con un budget di 2,8 milioni di euro.
Il progetto ha l’obiettivo facilitare la creazione di collegamenti e sinergie tra
aziende, ricercatori, enti e autorità pubbliche al fine di promuovere la ricerca, l’innovazione e gli investimenti nelle energie rinnovabili marine nel Mediterraneo.

 

S.L.

21 aprile 2021